Apollo

Io sono l’ombra
la copia, il rumore

d’un antico respiro
lo spettro dei singhiozzi

l’imitazione del destino.
Io sono il burattino

di tutti i rimpianti
lo sguardo scolpito

l’incendio dei morti.
Io sono il campo arato

la preda crudele dell’erba
alta, della terra nera.